Domenica 18 marzo mi sono recata al parco dell’Ospedale Pediatrico Meyer, di Firenze, per la fiera “Giardini senza bua” (in toscano "senza bua" significa: senza farsi male, sicuri).
E’stata una bellissima esperienza, per l’occasione il parcheggio era gratuito e c’erano vari stand all’insegna dell’ECOLOGIA di qualità.
 





Ma uno fra molti ha colpito la mia attenzione: quello di Edilpaglia (l’associazione italiana dell’edilizia in paglia).
Gli organizzatori, architetti ed ingegneri preparati, avevano montato una stand molto interessante; ed io mi sono fatta spiegare varie cose.
C’era una porzione di parete, un modellino in scala di una casa a 2 piani, ed esempi di intonaco di vari tipi (realizzati dall'architetto  Cecilia Doveri).












































Ho parlato con Nicola Laurito (anche lui professionista del settore): mi spiegava che i costi di realizzazione sono più bassi, della stessa casa in cemento armato (almeno il 20% in meno); ma con balle di paglia si costruiscono case di qualità, ben isolate da freddo e  caldo, resistenti al fuoco e solide come le altre case.
 














La paglia è ecosostenibile : è un prodotto di scarto, quindi a costo 0, è biodegradabile e rinnovabile.
E’anallergica perché non contiene pollini.
E, con la copertura degli intonaci, il muro in balle è inattaccabile da parassiti e roditori.
La durabilità è garantita: le prime case in balle sono state fatte in Nebraska, nell’800, e sono ancora abitate; e non vi si forma umidità.
Ma per informazioni più dettagliate, vi invito ad andare sul sito:
 
 
L’associazione organizza corsi di edilizia naturale e autocostruzione, ed è a disposizione per progetti e realizzazioni di vario tipo
La sede legale è a Montecatini Terme (PT)


 
 
 

Queste 2 ultime foto sono dello stand AltreMani di Fiesole, che realizza oggetti artigianali da materiali di recupero

www.altremani.org

ww

Copyright © 2008-2017 - Il Raggio di Luce. Tutti i diritti riservati. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7/03/2001.

______

Se qualcuno ritenesse che sia stato violato il copyright delle sue opere è pregato di segnalarlo.
Rimuoveremo immediatamente le foto in questione.

I MIEI SUGGERIMENTI

  • Letterina a Babbo Natale(!)

    08 Dicembre 2008
    Caro Babbo Natale, mai come quest’anno ti considero grasso ed invadente (la battuta non è sulle pers...