Sabato scorso sono stata alla 12° edizione di “Sportivando” a Pontassieve (provincia di Fi).
All’Istituto Superiore Balducci si sono svolte le seguenti gare: torball, calcetto a cinque, ping pong, dama e freccette.
Il torball è un sport che vede protagonisti 8 non-vedenti che si sfidano a calcetto (anche se il meccanismo è un po’ diverso).
Calcetto a cinque, invece, prevedeva la disputa fra 2 squadre miste: fatte cioè di normodotati e diversamente abili (eccezionalmente vi erano giocatori di ambo i sessi).
Poi  ci sono state le gare di ping pong, dama e freccette.
Come autrice che frequenta eventi culturali, devo dire che oggi c’era un bel clima.
Di solito, si vedono manifestazioni retoriche, soliti discorsi e una bella dose di falsità: sabato, invece, mi sono sentita a mio agio.
Politici, insegnanti, sportivi e pubblico si sono trovati insieme; ed ho visto  “cadere le barriere”.
Per i diversamente abili che organizzano iniziative, la mia sembrerà una lusinga; ma non è così: perché ho la simpatica abitudine di essere sincera.
In passato ho conosciuto varie persone con disabilità (ho lavorato per l’Unione ciechi) e devo direche ho sempre trovato persone piacevoli e piene di umorismo.
Ciò che stimo di più nei DIVERSAMENTE ABILI è la capacità organizzativa.
Marco Becattini, per esempio, è vicepresidente sia di “Sportivando” (sport senza barriere) sia del “Gruppo Pentagramma” (associazione ONLUS di volontariato per l’integrazione).
E’ un allegro trentasettenne che lavora e si dedica all’impegno sociale.
E’ lui che ha fatto gli onori di casa, spiegandomi varie cose.
Infine, nell’istituto (senza barriere architettoniche) ci siamo recati in una sala per il buffet.
Qui, dopo qualche discorso istruttivo (per me), sono stati premiati gli sportivi (e Marco ha premiato anche me con maglietta e berretto di Sportivando).
 
Ed ho conosciuto nientemeno che un’atleta delle Para-Olimpiadi di Pechino: Marisa Nardelli giunta al 5°posto nella gara di tennis da tavolo.
“Pechino sembra New York coi suoi grattacieli “mi dice” e i cinesi sono molto più felici in Cina che da noi”.
Pare che il governo abbia raso al suolo varie case popolari, per far posto al villaggio olimpico e ad altri servizi…
Ricordo la magnificenza dell’ inaugurazione delle Olimpiadi.
Speriamo che, nel Paese del Sol Levante, ci sia presto il RICONOSCIMENTO DEI DIRITTI DI TUTTI.
 
 
 
 
 
 

Copyright © 2008-2017 - Il Raggio di Luce. Tutti i diritti riservati. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7/03/2001.

______

Se qualcuno ritenesse che sia stato violato il copyright delle sue opere è pregato di segnalarlo.
Rimuoveremo immediatamente le foto in questione.

I MIEI SUGGERIMENTI

  • Amore liquido

    02 Marzo 2017
    Torno ad aggiornare “Il raggio di luce” dopo un lungo periodo, in cui abbiamo avuto un atto...