Bellissima serata quella del 10 maggio a Pontassieve.
Conoscete il film “Sporchi da morire” di Marco Carlucci?
E’ un film-documentario auto-prodotto, nato dalla collaborazione di molte persone, transcontinentale (girato dall’Italia a San Francisco).
L’autore-produttore ha creato una piccola macchina organizzativa, che ha portato il suo ottimo lavoro in varie città (non solo italiane). Infatti i temi trattati riguardano l’intero pianeta.
Chiunque voglia proiettare questo lavoro nella sala cinematografica della sua città, può farlo, mettendo insieme qualche centinaio di euro (chiedete a lui, cercandolo su internet). Ma la cosa importante è che il risultato è un vero esempio di libera cultura.
 
Io Helena, vi scrivo non solo come giornalista clandestina (cioè non iscritta all’albo dei giornalisti, che in Italia , è quasi un merito); ma anche come socia dell’’’Associazione Valdisieve” che, con il “Comitato Valdisieve”, “Vivere in Valdisieve” ed il “Comitato del Valdarno” ha organizzato l’evento.
Giovedì scorso, infatti, al Cinema Accademia di Pontassieve, abbiamo presentato “Sporchi da morire” e l’intervento di Alessio Ciacci, Assessore all’Ambiente e alla Partecipazione di Capannori, Lucca: 1° Comune Virtuoso d’Italia.
Chi volesse leggere anche l’intervista a Ciacci, su questo sito, cerchi comunque alla PAGINA: ATTUALITA’.
 

Il discorso di Ciacci




Ma torniamo alla serata: dopo la conferenza del 27-4 alla Banca BCC, sempre della nostra città, in cui hanno parlato medici responsabili (come Gianluca Garetti) ed alcuni rappresentanti
dei comitati no-inceneritori fra Firenze, Prato e Pistoia
(fra cui Bertini e Ottaviano); dopo la marcia di parecchie persone (almeno un migliaio) a Firenze il 5-5; arriva questa serata.


Serata alla BCC, al centro: il Dott Garetti











Iniziata alle 21,30 e pubblicizzata chiamando vari mass-media; dopo aver portato 10.000 volantini nelle case dei comuni più interessati alla questione (dell’inceneritore di Selvapiana, che speriamo non sia mai più ricostruito) e coinvolgendo anche dei negozi per la pubblicità. La proiezione è stata seguita anche da politici locali (la Capogruppo PDL Vaggelli di Pontassieve, Baldini Consigliere Provinciale e Pinzauti Consigliere del Comune di Rufina dello stesso partito).
Poi c’erano dei professionisti non contenti della politica ambientale del territorio, come l’Architetto Paolo Puccetti; altri attivisti, come Voci della Macchia (che ho avuto il piacere di conoscere meglio ieri, 12-5, al Mercatino del Biologico, che hanno organizzato al Campino della Curiel, Pontassieve).


Infine c’erano le FAMIGLIE, la serata era da consigliare caldamente ai ragazzi e ai genitori (che ovviamente si pongono molte domande sul pericolo mortale rappresentato dagli inceneritori, detti termovalorizzatori).
Nel film vengono ripresi gli Oncologi Montanari e Gatti, impegnati in prima linea nello studio dei tumori causati dai termovalorizzatori; mentre Veronesi e Piero Angela(!) in TV rassicurano gli spettatori, dicendo che non fanno alcun male.




A quanto pare, i soldi in ballo in questo business,  sono davvero tanti e poi c’è il potere delle eco-mafie, attive in Italia e nel mondo…
 
L’autore del fim, sapientemente, riprende politici e scienziati favorevoli agli inceneritori (che non sono informati e ci guadagnano qualcosa forse); e poi gli autori della ricerca reale sul problema, non ultimo chi dice come Alessio Ciacci e Carla Poli (imprenditrice di Vedelago) che le risorse bruciate sono anch’esse uno scempio. E fra un po’ non ne avremo più (!)
 







Per ultimo, il discorso conoscitivo sulla realtà ecologista di Capannori ed il dibattito con l’assessore, da noi invitato, che non si è sottratto ad alcuna domanda. Ma qui la gente sembrava “parlare con un marziano”. Ciacci infatti, a proposito della riduzione dei rifiuti, illustrava cose già realizzate a persone che non le credevano neanche possibili (come la sparizione totale di stoviglie di plastica dalle sagre cittadine o il rifornimento di pannolini lavabili agli asili del suo territorio!).
Meditate gente, meditate…






 
Per altre info: visitate il sito del Comune di Capannori,
cercate la Strategia Rifiuti Zero, ideata dal prof. Paul Connett ed altri, cercate l’Azienda di Vedelago (Veneto) di Carla Poli
Vi invitiamo anche sul sito: www.assovaldisieve.it
E a scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
 
 
 
 

Copyright © 2008-2017 - Il Raggio di Luce. Tutti i diritti riservati. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7/03/2001.

______

Se qualcuno ritenesse che sia stato violato il copyright delle sue opere è pregato di segnalarlo.
Rimuoveremo immediatamente le foto in questione.

I MIEI SUGGERIMENTI