Oggi vi parlo di due film americani, due capolavori. Il primo è del 1978; l’altro è addirittura del ’58.

 

I temi trattati, intramontabili, sono l’AMICIZIA e la FORZA DELLA FAMIGLIA.

Il primo lungometraggio è “Il cacciatore” di Michael Cimino. Pellicola con un cast stellare: Robert De Niro, Meryl Streep, Christopher Walken, John Savage ed altri ottimi attori.

La storia (la produzione è anche inglese) è ambientata in un paese di semplici metalmeccanici che, come altre categorie popolari, viene mandata a far la guerra in Vietnam. Ma il legame di amicizia fra i tre, che vanno in missione, è troppo forte. E uno di loro, il più coraggioso (Robert De Niro), rischierà oltre i limiti medi per salvare gli  amici: coloro coi quali si è identificato fino ad allora. Con lui, anche Meryl Streep è grande come sempre. E la storia, diretta da Cimino, aiuta gli attori a superare se stessi, infatti ha ricevuto l’Oscar come miglior film.

Non vi spaventino le 3h di spettacolo, perché hanno il loro valore; davvero da vedere.

 

 

Poi vi consiglio, caldamente, un classico interpretato da Elizabeth Taylor e Paul Newman: “La gatta sul tetto che scotta”. Questa storia, scritta da Tennessee Williams, era stata già rappresentata in teatro (l’autore è lo stesso di “Un tram che sia chiama desiderio” con Marlon Brando e Vivien Leigh). Adesso viene ambientata in una piantagione, con villa, del Mississippi. Ciò che mi è più piaciuto di questo film è proprio il riferimento ai legami familiari. Non ho mai visto una vicenda padre-figlio come questa, fra Paul Newman e Burl Ives (nella loro straordinaria interpretazione). Anche le donne sono affascinanti: si parla di matrimonio, malattie terminali, dipendenza da alcool, amicizia e l’AMORE FRA UOMO E DONNA che, ancor oggi, rimane il più grande mistero.

 

Il regista è Richard Broocks (che forse si è discostato dalla storia originale di Williams) ma che, a mio modesto parere, ha fatto un grande film.

Chi è online

Abbiamo 15 visitatori e nessun utente online

Copyright © 2008-2017 - Il Raggio di Luce. Tutti i diritti riservati. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7/03/2001.

______

Se qualcuno ritenesse che sia stato violato il copyright delle sue opere è pregato di segnalarlo.
Rimuoveremo immediatamente le foto in questione.

I MIEI SUGGERIMENTI

  • Amore liquido

    02 Marzo 2017

    Torno ad aggiornare “Il raggio di luce” dopo un lungo periodo, in cui abbiamo avuto un atto vandalic...