Tempo fa in televisione ho visto un documentario strano: si parlava di quelli che si fanno
congelare, per poter tornare in vita.
L’argomento non è nuovo negli Stati Uniti: sono diversi anni che esistono dei centri, in cui
malati danarosi decidono di farsi ibernare, per poi essere risvegliati in un’altra epoca.
L’intento è quello di durare, fino a quando l’umanità avrà scoperto un antidoto alle loro
malattie.
Ho visto una donna di mezz’età, gonfiata dal tumore ed incoraggiata dal marito, che si preparava per essere “addormentata”.
Rilasciava una normale intervista, gli ultimi tempi, ed era quasi tranquilla. Solo lo sguardo era un po’ allucinato, ma quasi impercettibilmente.
Prima di lei ( pare) che alcune decine di americani si siano fatti congelare in due centri medici; qualcuno addirittura solo in parte (la testa).
Vedere un simile programma mi ha dato tensione.
Venivano intervistati anche gli specialisti dei centri, ma l’impressione più forte la dava la
malata, per il suo maggiore coinvolgimento.
Ed ancora più suggestivi erano i corpi surgelati, sospesi nell’azoto(?);mentre il loro” sonno”
era vegliato dai medici.
Lo scopo, sul quale non oso ironizzare, è avere l’immortalità, anche quella fisica.
Non affermo che sia sbagliato.
Ma non credo in questo sistema per sopravvivere: perché la sospensione dei corpi
m’infonde vacuità, non mi tranquillizza per niente (sembra davvero fantascienza).
MA COME SI PUO’CONVINCERE UN ESSERE UMANO CHE L’IMMORTALITA’
NON ESISTE?
La Chiesa cattolica parla proprio di questo DOGMA: la resurrezione dei corpi fisici in
un’epoca futura.
Sempre tempo fa, ho visto un film ( americano): “The island”. Era un po’patinato ed i protagonisti erano gli attori Scarlett Johansson ed Ewan Mc Gregor.
In esso viene trattato il tema della clonazione umana.
La trama è semplice: un centro medico finanziato da milionari produce dei cloni
esattamente uguali ai finanziatori ( modelle,imprenditori ecc.).Nel caso questi
avessero bisogno di trapianti d’organi, o cose simili, li otterrebbero utilizzando i loro
stessi cloni.
Il problema è che gli umanoidi scoprono di avere anch’essi una dignità, perché intelligenti e sensibili. Così le cose si complicano e, mentre qualcuno si ribella e viene soppresso,
una coppia di cloni decide di evadere dalla “ prigione-dormitorio”.
Ma il centro medico occulto manda un comando speciale a recuperarli, con qualsiasi mezzo e, non riuscendovi, decide di annientarli
La coppia di umanoidi, che nel frattempo si sono innamorati, vuole conoscere i propri donatori
(immaginando che almeno loro vogliano aiutarla). Ma i due rimarranno delusi.
Il film è geniale, o comunque attuale.
Chi non ha mai pensato che, dopo la clonazione animale, si possa ottenere quella umana?
Credo molto nella scienza, soprattutto se non si limita a servire i ricchi e ci permette di risolvere
i problemi dell’intera umanità.
E credo che la suddivisione fra le” scienze” sia sbagliata: tutte le scienze specialistiche, infatti,
dovrebbero portare allo stesso fine.
Non capisco quindi chi dice che la biologia e la teologia, per esempio, non possono cooperare al bene comune.
Ammiro molto quelli studiosi che hanno criticato le scoperte scientifiche, più dannose che utili,
anche se lucrative. Ma, in generale, tutti i sapienti dovrebbero cooperare se hanno a cuore
il benessere della gente.
Nel mondo culturale attuale, stupisce non poco il disinteresse per il futuro e l’immortalità
umana. C’è una corrente falsamente progressista perché troppo razionalista.
E persino alcuni teologi non vogliono parlare del Soprannaturale. Non solo dileggiano i fenomeni mistici, le apparizioni cristiane e mariane; ma anche le scoperte sull’aldilà in genere: l’angelologia,
la demonologia, le apparizioni dei defunti ecc.
Ma, se le religioni non conducono al Soprannaturale, non servono a niente: sono solo un mezzo per esso che è un’Altra Dimensione.
Senza l’interesse e la conoscenza, seppur parziale, dell’Aldilà lo stesso Vangelo ( e gli altri testi religiosi) sono inutili .Ed il Cristianesimo viene abbassato ad evento storico o fatto di costume.
E’ la scienza soprannaturale, invece, che distrugge la superstizione ed il FANATISMO RELIGIOSO, ben più pericoloso dell’ATEISMO.
Infatti, al di là di ciò che credono gl’ingenui, i FENOMENI MISTICI sono i fatti più studiati dalla scienza.
Altrimenti le religioni , ed anche il CRISTIANESIMO, sarebbero già state dimenticate.
Evitare di parlare della RESURREZIONE DEI CORPI, quindi, mette in crisi la religione: è un danno.
Ed anche parlare solo dell’anima che” va in cielo dopo la morte” è riduttivo: bisogna aggiungere
necessariamente che essa RIAVRA’ IL SUO CORPO per rivivere nel mondo; anzi, in un nuovo mondo che sarà comunque questo pianeta ( e quale altrimenti?).
E la morte non ci sarà più.
So che qui entriamo nel MISTERO, ma ESSO ci può ispirare, se cerchiamo.


Questo articolo è tratto dal saggio"Il Corpo Mistico"
 
 
 
 
 

Copyright © 2008-2017 - Il Raggio di Luce. Tutti i diritti riservati. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7/03/2001.

______

Se qualcuno ritenesse che sia stato violato il copyright delle sue opere è pregato di segnalarlo.
Rimuoveremo immediatamente le foto in questione.

I MIEI SUGGERIMENTI

  • Io l'ho provato!

    11 Dicembre 2010
    Stavolta vi parlo di un prodotto ecologico dedicato alle donne. Si tratta di “Lady Cup”. La prima vo...