Pochi mesi fa ho letto un libro bellissimo: “Mendicante di luce” (delle edizioni San Paolo 2006) poi un altro: “La via della luce” (2008) completo di CD.
L’autore è un uomo poliedrico, dalle tante sfaccettature, il cui stile di vita mi ha affascinata:  sia per la sua semplicità che per la sua profondità.
Masterbee nasce a Baden, nella Svizzera tedesca, nel 1940.
Adottato da genitori protestanti ( dopo aver vissuto in un convento di suore ) vive a Basilea e poi a Berlino.
Studia anatomia artistica, pittura e scultura nelle migliori scuole.  Espone le sue opere nei musei di tutto il mondo ed ottiene grande popolarità nella seconda metà del ‘900.
La maggior parte degli artisti si sarebbe accontentata di ciò; mentre lui è preso da una più grande sete di CONOSCENZA.
Tutto intorno, soprattutto in Europa e negli USA, la rivoluzione del ’68 si dipana con le sue geniali intuizioni ma anche con troppi eccessi: che, spesso, non cambiano la realtà ma solo le persone al potere…
E Masterbee, quando poteva rilassarsi fra agi e sicurezze viene scosso da un EREMITA METROPOLITANO, che gli dice di non conformarsi al mondo ( il titolo del 1°libro è dedicato a questo personaggio anonimo e meraviglioso).
Così l’artista comincia un viaggio suggestivo attorno all’umanità e a se stesso : conosce maestri di spiritualità delle varie religioni, visita l’Oriente, mette alla prova il suo fisico ed il suo spirito, scoprendo che entrambi possono andare ben oltre < i limiti medi>.
Diviene semplice e caccia la rabbia che aveva caratterizzato la sua infanzia ed adolescenza.
Un evento essenziale è l’incontro con Kicka, musicista e cantante (il CD del 2° libro è suo) scultrice e pittrice.
I due si sposano e crescono insieme e, da anime gemelle, intraprendono un cammino più agevole.
Partendo da un’istruzione cristiana approssimativa, studiano altre dottrine (ad es. quella induista e quella buddista) ma poi tornano alla loro fonte spirituale : il Cristianesimo (oltre il quale non è mai andato nessuno) ma che purtroppo è ancora pieno di errori umani e libere interpretazioni.
Il Mendicante di Luce e l’Angelo terreno (così l’artista definisce sua moglie) raggiungono la Verità ma si accorgono che è senza fine…
Cercano soluzioni convincenti che, non rimangano teorie, ma divengano pratica quotidiana.
Di Kicka il marito scrive: “ L’arte è il tranfert della sua anima che anela alla sua sublimazione, ma è crocifissa dalla realtà della vita”.
Continuano il loro lavoro di artisti : perché ognuno deve essere ciò che è per scoprire la Via ( come diceva anche Confucio).
E tengono conferenze e spettacoli in varie parti del mondo.
Stanno creando una fondazione, senza scopo di lucro, che riunisca le opere di entrambi e che promuova l’ARTE unita alla SPIRITUALITA’; perché come hanno detto Giovanni Paolo II, e i papi precedenti: “Non tutti sono chiamati ad essere artisti, ma chi avverte in sé questa sorta di  scintilla divina che è la vocazione artistica, ha l’obbligo di non sprecare questo talento, ma di svilupparlo per metterlo a servizio del prossimo e di tutta l’umanità” perché “ l’arte continua a costituire una sorta di ponte gettato verso l’esperienza religiosa”.
 


Per contattare Masterbee e Kicka e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. E
visita il sito: www.masterbee.com
 

Chi è online

Abbiamo 12 visitatori e nessun utente online

Copyright © 2008-2017 - Il Raggio di Luce. Tutti i diritti riservati. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7/03/2001.

______

Se qualcuno ritenesse che sia stato violato il copyright delle sue opere è pregato di segnalarlo.
Rimuoveremo immediatamente le foto in questione.

I MIEI SUGGERIMENTI